Ha iniziato a girare questo TESTO DI C… che copio più sotto. Vi spiego perché è un TESTO DI C… (capirete presto il mio neologismo):

[…] “IO HO DECISO, NON MI FERMO AI SEMAFORI!
Io sono un NO-SEM.
Cioè, se tu vuoi fermarti ai semafori, liberissimo, mica te lo proibisco. Ma io no.
Il semaforo limita la mia libertà di movimento e la mia libertà di scelta individuale. Cose previste dalla Costituzione […]
( …continua più sotto con altre affermazioni ingannevoli.)

I SOFISMI esistono in ogni epoca da oltre 2000 anni. Il problema è che questo non è nemmeno un SOFISMA. Vedete, hanno tolto filosofia dalle scuole medie e superiori relegandola allo scientifico ed al classico per lo più come storia della filosofia 🤬 e così argomentazioni ingannevoli e fallaci di questo tipo possono fare presa per lo più su menti semplici, ineducate o al massimo stanche, stremate e distratte.

Perché anche chi ha ricevuto una educazione medio-superiore o universitaria si accorge quanto sia rozzo e IDIOTA il parallelismo.

Infatti cercando su facezoz i commenti a questi pubblicazioni, il commento di risposta più pubblicato è:

DA NO-SEM a SEI-SEM è un attimo
in dialetto istro-veneto DA NO SEM a TE SON SEM è un attimo.

Perché a coloro che scrivono METAFORE IDIOTE, create come quella sopra (o sotto riportata per intero) per lo più per schernire e deridere l’altrui PENSIERO CRITICO non interessa la VERITÀ (togliere il velo svelare), non interessa COMPRENDERE (prendere insieme) a costoro interessa avere ragione ANCHE usando argomentazioni FALSE e FALLACI, presentandole però in modo che possano sembrare vagamente verosimili.

Molto più grave e se tali menti non si siano accorte della fallacia del loro ragionamento e confronto, perché in tal caso dimostrerebbero preoccupante DEMENZA.

Spiegare a costoro che NESSUNO di coloro che abbia nemmeno studiato, semplicemente letto storia e filosofia del DIRITTO, MAI e poi MAI farebbe una tale serie di strafalcioni ed errori, dovrebbe essere doveroso. E lo fa molto bene in questo video Matteo Gracis
 

 

–> INIZIO ALLEGATO ——-
IO HO DECISO, NON MI FERMO AI SEMAFORI!
Io sono un NO-SEM.
Cioè, se tu vuoi fermarti ai semafori, liberissimo, mica te lo proibisco. Ma io no.
Il semaforo limita la mia libertà di movimento e la mia libertà di scelta individuale. Cose previste dalla Costituzione e dal trattato di Schengen, libertà di circolazione, avete presente?
Io ammiro chi crede davvero che i semafori siano stati concepiti per la nostra “sicurezza”.
Sul serio, senza ironia, capisco chi pensa che la vecchietta che attraversa la strada e non finisce sotto la mia macchina, poi PER QUESTO motivo campi altri cent’anni. E’ una cosa che ci hanno indotto a credere da sempre, indottrinandoci ben bene a partire dai nostri genitori (servi inconsapevoli, ahi loro).
Che poi, quelli investiti sulle strisce, siamo sicuri che non avessero altre patologie? Il 70% aveva problemi cardiaci, o problemi respiratori da raffreddore… Sono morti PER schiacciamento da auto o CON schiacciamento da auto, ma prima o poi sarebbero morti lo stesso? Non ce lo dicono…
Fatto sta che nessuno sottolinea mai quanto i semafori consumino elettricità (SOLDI NOSTRI), deturpino il paesaggio e discriminino i daltonici, perché queste sono verità scomode.
E il mainstream non vi verrà mai neanche a dire che ci sono fior di studi SCIENTIFICI che dimostrano al 100% che se un’automobile o un motorino va a forte velocità contro il palo di un semaforo si schianta col rischio anche di MORTE.
C’è tutta una letteratura al riguardo per cui i morti contro i pali dei semafori sono milioni. Però i media ne parlano bene e le autorità li impongono cercando di farci passare i semafori come una cosa per il “nostro bene”. (ah ah, sì vabbe’).
Si sa da tempo immemore che anche se una persona a piedi sbatte su un palo di semaforo poi ha delle conseguenze anche permanenti.
Ecco, tutto questo e tanto altro dovrebbe bastare ma non mi interessa fare proseliti, io racconto solo la verità, poi voi fate come volete, intanto io penso con la mia testa pur continuando a prendere multe e sanzioni perché ovviamente vado contro il sistema.
No problem, io proseguo nella mia battaglia illuminata e dico:
“No, grazie, io non mi fermo ai semafori”.
<—– FINE ALLEGATO (o legato di mente).